Sostituzione protesi seno mammarie

Pur essendo dispositivi di nuova generazione e sempre più durevoli, le protesi mammarie devono essere sostituite al termine della loro ‘vita naturale’, generalmente a distanza di 15 o 20 anni dal primo intervento. Talvolta è possibile che la paziente voglia sottoporsi ad un nuovo intervento prima dei termini a causa di diversi motivi: i cambiamenti causati dal tempo possono richiedere nuovi adeguamenti del seno alla struttura corporea, oppure può capitare che venga richiesto un nuovo aumento del complesso mammario.
L’intervento di sostituzione dura circa 30 minuti e non prevede altro che il cambio delle protesi, senza modifiche alla tasca, con incisioni praticate sulle precedenti. Qualora venga richiesto invece un nuovo ingrandimento, l’intervento (del tutto simile al primo) potrà durare sino ad un’ora con nuove incisioni necessarie all’obiettivo prefissato.